News/Wine&Food

Raccolti oltre 10.000 euro per Almaust, ora si pensa ad Amatrice

14 Nov 2016
Raccolti oltre 10.000 euro per Almaust, ora si pensa ad Amatrice

Raccolti oltre 10.000 euro per ALMaUST, a favore dei grandi ustionati poveri del mondo grazie all’asta di bottiglie rare organizzata dalle Donne del vino ed ora il prossimo evento prevede delle cene in favore dei pastori colpiti dal terremoto ad Amatrice e nel centro Italia

Il 24 novembre (Abruzzo e Lazio in date diverse) le Donne del Vino organizzeranno cene in 11 regioni; le loro migliori bottiglie renderanno prelibati questi convivi dimostrando che la solidarietà ha sempre un ottimo sapore.
Il cuore delle Donne del vino batte al centro e sostiene i piccoli eroi del terremoto, quelli che rimangono coraggiosamente accanto alle loro greggi mentre la terra trema. Sono in 15 riuniti nel “Consorzio per la tutela e la valorizzazione dell’Amatriciano”, il pecorino tipico dei monti della Laga sull’Appennino. Affrontano il freddo e la paura nell’inverno del dopo terremoto per conservare una tradizione antica e preziosa al pari di un tesoro archeologico: i formaggi ottenuti, fino dall’epoca romana, dai pastori della transumanza sulla Via Salaria. Gran parte dei loro piccoli caseifici sono crollati e la lavorazione del latte si è concentrata nelle strutture consortili con grandissimi problemi anche commerciali, perché nella zona terremotata il turismo non esiste più.

L’invito è quello di partecipare alle cene contribuendo per raccogliere fondi da mettere immediatamente a disposizione di questi piccoli eroi del terremoto.

ELENCO DELLE CENE DI BENEFICENZA DEL 24 NOVEMBRE 2016
ABRUZZO: Osteria della Musica, via Quattro venti 71, Cepagatti (Pescara). (anticipata al 23 novembre). Prenotazioni: 085 9749809

BASILICATA: Ristorante D’Avalos, via Fornaci 21, Venosa (Potenza). Prenotazioni: 327 0515605

CAMPANIA: Ristorante Gli Scacchi, via Provinciale per Casertavecchia, 3, Caserta Vecchia. Prenotazioni: 0823 371086

EMILIA ROMAGNA: Ristorante Officina del Gusto, via Largo Molino 3,Cestenaso (Bologna). Prenotazioni: 051 787280

FRIULI VENEZIA GIULIA: Ristorante Al Ponte, via Trieste 122, Gradisca d’Isonzo (Gorizia). Prenotazioni: 0481 961116

PIEMONTE: Ristorante La Fermata, via Bolla 2, frazione Spinetta Marengo (Alessandria). Prenotazioni: 0131 617508

PUGLIA: Relais il Mignano, via Lata 31, Nardò (Lecce). Prenotazioni: 0833 572506

TRENTINO ALTO ADIGE: Ristorante Kuppelrain, via Stazione 16, Castelbello (Bolzano). Prenotazioni: 0473 624103
Ristorante Moja, via delle Zigherane 1, Rovereto (Trento). Prenotazioni: 0464 435820
Locanda 2 Camini, via 26 Maggio 65, Baselga di Piné (Trento). Prenotazioni: 0461 557200
Locanda Alpina, piazza Municipio 23, Brez (Trento). Prenotazioni: 0463 874396

VALLE D’AOSTA: Signori di Avise Table d’Hotes Enoteca, via Avise 16, Avise (Aosta). Prenotazioni: 333 6849160

VENETO: Ristorante ai Pioppi, lungolago G. Garibaldi 17, Peschiera del Garda (Verona). Prenotazioni: 045 7551566

SARDEGNA: In cinque ristoranti dell’isola, sarà possibile acquistare una bottiglia di vino delle aziende vitivinicole delle Donne del Vino, il cui ricavato andrà in beneficenza al “Consorzio per la tutela e la valorizzazione de l’Amatriciano”. I ristoranti aderenti all’iniziativa sono:
Ristorante Luigi Pomata – Cagliari (CA). Tel 070 672058
Ristorante Grekà – Terralba (OR). Tel 0783 81761
Ristorante Su Carduleu – Abbasanta (OR). Tel 0785 563134
Enoteca Liquorvini – Cagliari (CA). Tel 070 650825
Ristorante Il Mosto – Aggius (OT). Tel 079 620303

LAZIO: Ristorante il Fungo, piazza Pakistan 1, Roma (serata già fatta in ottobre)

Ma l’autunno generoso delle Donne del vino ha avuto anche un altro appuntamento il 12 novembre nelle splendide cantine Fratelli Berlucchi a Borgonato di Cortefranca (Brescia). Un luogo di sogno, con affreschi seicenteschi a fare da cornice a bottiglie di spumante di prestigio internazionale. Pia Donata Berlucchi, past Presidente delle Donne del vino e raffinata padrona di casa, ha aperto le porte all’asta delle bottiglie pregiate e rare delle Donne del vino.

30 lotti che hanno riunito 75 vini straordinari provenienti da tutta Italia. Un dono collettivo e generoso di capolavori enologici che ha portato 9.300 € nelle casse di ALMaUST, la onlus che soccorre i grandi ustionati poveri del mondo. Alla guida di questa organizzazione il Professor Vincenzo Rapisarda, Direttore della Struttura Complessa Chirurgia Plastica e Centro per Grandi Ustionati dell’Ospedale Niguarda che ha ricevuto dalle mani di Donatella Cinelli Colombini il premio “Personaggio dell’anno 2016” delle Donne del vino per la sua opera scientifica e umanitaria. Ai soldi raccolti grazie all’asta delle bottiglie delle Donne del vino, si sono aggiunte le donazioni spontanee da parte degli amici delle Donne del vino, che hanno fatto raggiungere la cifra totale di 10.340 € devoluti interamente a ALMaUST.

 

Scroll