News/Wine&Food

Matrimoni e vini: un connubio sempre più ricercato

6 Ott 2016
Matrimoni e vini: un connubio sempre più ricercato

Matrimoni e vini è un connubio sempre più ricercato, sia per la scelta della lista dei vini da offrire agli ospiti sia per le location che richiamano i luoghi del vino. E per l’evento Wedding & Wine a Villa Estea in Abruzzo, scelti vini e location abruzzesi scelti per l’anteprima nazionale del settore wedding.

A picco sul mare della Costa dei Trabocchi, nella meravigliosa Villa Estea di Torino di Sangro (Ch), si è svolto l’esclusivo Wedding Trend Party targato Elle Spose – Villa Estea – Dello Iacono Comunica con l’obiettivo di presentare le Tendenze Matrimoni 2017 e la collezione dello stilista di alta moda sposi Peter Langner.

I più noti esperti del settore – wedding planner, consulenti di viaggio, esperti di bellezza, déco, lifestyle, fotografi, atelier, fiorai e gioiellieri – per l’occasione si sono dati appuntamento in Abruzzo e hanno brindato con i vini de Le Donne del Vino: Cantine Mucci di Elisa Mucci, Bosco Nestore di Stefania Bosco, Tenuta I Fauri di Valentina Di Camillo, Chiusa Grande di Ilaria D’Eusanio, Cantina Di Biase di Lia Di Biase, Azienda Stefania Pepe dell’omonima produttrice e Vini Mastrangelo di Martina Danelli. La responsabile regionale de Le Donne del Vino, Jenny Viant Gomez, ha relazionato sul rapporto Wedding – Food & Wine.

Jenny Viant Gomez relaziona sul tema matrimoni e vini

Jenny Viant Gomez relaziona sul tema matrimoni e vini

Nonostante i matrimoni siano in calo in Italia, il settore del Wedding & Luxury non conosce flessioni e vede un concreto interesse da parte degli sposi per le cerimonie sempre più curate e in location ricercate. Per quanto concerne la scelta del menù vengono privilegiati i vini autoctoni, di fascia medio-alta, in abbinamento a piatti genuini e innovativi; ne sono un esempio quelli proposti dallo chef Franco Spadaccini della Grotta dei Raselli.

L’Italia a livello mondiale si configura tra le mete preferite dagli sposi stranieri facoltosi, come è stato sottolineato durante l’incontro dalla agenzia specializzata nei matrimoni nella Costiera Amalfitana Emma Events. I luoghi più amati dagli stranieri che scelgono di sposarsi nel Belpaese sono la Toscana (43,5%), la Costiera Amalfitana (9,9%), l’Umbria (7,7%) e il Veneto, con Venezia e Verona (7,5%). In crescita dal 2012 la Puglia (grazie alle sue masserie), il Lago di Como (che ha superato il Lago di Garda grazie alla presenza di personaggi famosi) e il Friuli (per le eccellenze vinicole). Come location, gli stranieri scelgono prevalentemente hotel di lusso e relais (29,6%), ville (19,3%), castelli e fortezze (14,8%). Seguono gli agriturismi, soprattutto in Toscana (11%) e i palazzi storici (9,6%).

Matrimoni e vini in Abruzzo, evento a Villa Estea

Matrimoni e vini in Abruzzo, evento a Villa Estea

Altro aspetto interessante che denota la necessità di adeguarsi ai tempi è rappresentato dalle unioni civili. Una nuova fetta di mercato si fa avanti imponendo l’aggiornamento del settore. La celebrazione della prima unione civile è avvenuta lo scorso mese di luglio a Palermo.

Il settore del wedding è florido. Uno studio condotto nel 2015 ha evidenziato un incremento del 6,1% delle imprese della filiera, ben 50.630. Comprendono 1.042 organizzatori di cerimonia (+ 1,7%), 20.948 aziende di confezioni di altro abbigliamento esterno (+ 2,4%), 26.039 attività di commercio al dettaglio di confezioni per adulti (+ 9,5%), 1.275 attività di commercio al dettaglio di bomboniere (+ 0,2%), 974 catering (+ 11,8%).

Se a presentare il più alto numero di imprese del wedding è il sud Italia (la Campania in testa con 7244 aziende), si registrano grandi numeri – relativi ovviamente anche al numero di abitanti – in Lombardia (6193), in Emilia Romagna (3389), in Veneto (3611) e in Piemonte (2557). È però interessante notare la percentuale di crescita in regioni piccole del nord come il Trentino Alto Adige e la Valle d’Aosta che registrano entrambe un aumento del 10% degli operatori di settore. In particolare, è da sottolineare un aumento in Trentino Alto Adige del 50% degli organizzatori di cerimonie, che in Valle d’Aosta crescono addirittura del 100%.

Lo studio inoltre quantifica il giro d’affari legato al matrimonio: 7 miliardi di euro. Una cifra senza dubbio significativa, che rende il settore del matrimonio un settore economico degno di nota.

Villa Estea location per matrimoni

Villa Estea location per matrimoni

Statistiche:
Report “Matrimoni, separazioni e divorzi”, Istat, Anno 2014; Dati O.N.F. – Osservatorio Nazionale Federconsumatori; Elaborazione dell’Ufficio Studi della Camera di Commercio di Monza e Brianza su dati Istat e Registro Imprese; “Wedding Tourism – L’Italia è per sempre” JFC srl.

Scroll