DonneDoc e il futuro del vino al femminile

Categoria: News/Wine&Food
il futuro del vino al femminile

Oltre 30 imprenditrici del vino riunite a Fubine (AL) per definire le parole chiave del futuro del vino al femminile: ricerca, comunicazione, aggregazione

il futuro del vino al femminile

Futuro del vino al femminile

Il 18 maggio l’Associazione GammaDonna ha promosso un incontro sul futuro del vino al femminile nel Centro Ricerche Enosis Meraviglia di Donato Lanati “enostar” noto e stimato a livello internazionale, che ha messo a disposizione le strutture per una giornata di workshop e dibattito.
La sintesi dei risultati è nella frase “Il vino del futuro dovrà piacere ai giovani di oggi, la parola chiave è innovazione continua. Le idee migliori? Vengono nei momenti di relax, da un confronto diretto e schietto, come solo le donne sanno fare”.
Ecco che il contributo femminile prende un particolare valore e emerge la progettualità di GammaDonna una piattaforma che lavora dal 2004 con lo scopo di dare opportunità ai nuovi modelli femminili. Fa capo a Valentina Comunication e organizza ogni anno un Salone dell’imprenditoria femminile e giovanile.
L’incontro di Fubine dello scorso 18 maggio, è stato organizzato in collaborazione con il Gruppo finanziario Azimut ed ha riguardato 30 imprenditrici vitivinicole.

Una giornata intensissima di confronto, innovazione e relax in un’atmosfera informale in cui le protagoniste si sono raccontate con i successi e le difficoltà che hanno caratterizzato le loro storie. Testimonianze che avevano lo scopo di individuare le leve strategiche del cambiamento in atto nel settore e identificare le parole chiave verso il futuro: Ricerca, potenziamento della Comunicazione e dei nuovi strumenti digitali e nuove modalità di Aggregazione per competere – come sistema – sui mercati esteri.

convegno Gamma Donna

convegno Gamma Donna

Tra testimonianze – Pia Donata Berlucchi, storico marchio della Franciacorta e Vicepresidente ONAV, Violante Gardini della Tenuta Cinelli Colombini e presidente toscana del Movimento Turismo del vino, e Renata Cellerino, delegata regionale dell’associazione “Donne del vino”.

Alle esigenze di poter disporre di assistenza qualificata e di strumenti finanziari idonei ha risposto Azimut, attraverso gli interventi del co-amministratore delegato Paola Mungo e di Vincenza Belfiore e Fulvia Beltrami, entrambe Wealth manager del Gruppo e sponsor dell’evento.

Comments are closed.

 

#donnedelvino