Le Associate/Personaggi

Donne del vino siciliane

12 Giu 2016
Donne del vino siciliane

Taormina, nel luogo più glamour della Sicilia le Donne del vino raccontano storie di coraggio e creatività mostrando una grinta straordinaria

Lilly Ferro Fazio DonatellaCinelliColombini

Lilly Ferro Fazio DonatellaCinelliColombini

La Presidente delle Donne del Vino Donatella Cinelli Colombini è in Sicilia per visitare le cantine con l’Academie Internationale du Vin e per incontrare le Donne del Vino siciliane  guidate da Lilly Ferro Fazio. La cornice è una delle più belle del mondo: Taormina con i suoi panorami mozzafiato, i suoi palazzi barocchi, i suoi negozi e le sue stradine piene di ristoranti gourmand. In effetti l’appuntamento con le Donne del Vino siciliane è a cena davanti a una caponata indimenticabile e un pesce appena pescato. Le siciliane sono piene di entusiasmo, giovani, sorridenti, colorate…. Lo specchio di una regione dove le donne hanno voglia e coraggio per mettersi in gioco in maniera decisiva. Lilly Ferro Fazio è una padrona di casa perfetta, premurosa e preoccupata per la vertebra rotta della presidente, un incidente recente che la obbliga a usare un busto di ferro e le fa ancora male. La Delegata regionale mostra carisma e umanità nel tenere insieme le Donne del vino della sua regione cercando progetti condivisi che diano un senso e un’utilità allo stare insieme.

E’ alla fine della serata che le storie individuali e i valori che hanno animato le

Donne del vino sicliane

Donne del vino sicliane

scelte delle Donne del vino vengono fuori con forza. Racconti di difficoltà commerciali e impegno quotidiano in prima linea. Racconti di intimidazioni malavitose a cui hanno reagito con coraggio ma anche con paura e hanno segnato profondamente loro e le loro famiglie. Raccontano di mandrie fatte entrare nei vigneti prima della vendemmia perché mangiassero tutta l’uva. Racconti di mutui negati e di banche che si sono rifatte vive solo dopo che il progetto della nuova cantina era stato realizzato e il successo turistico ha premiato le scelte imprenditoriali. Racconti di donne che si incoraggiano a vicenda che cercano spazi all’interno di famiglie ancora fortemente orientate a privilegiare le carriere maschili. Donne con giornate lunghissime che conciliano famiglia e azienda ma riescono anche a trovare il tempo per la palestra e l’estetista. Donne forti, spesso con una laurea in tasca e una grande apertura al mondo ( Lilly confessa <<conosco quasi meglio Hong Kong di Taormina>>) donne che stanno diventando sempre più determinanti per il vino della loro regione e forse non solo per quello.

Scroll